MENU

NEWS

La gioia del dono

La visita di Maria Santissima a Santa Elisabetta

di Suor Maria Pia Pinto icms

Posiamo il nostro sguardo e la nostra attenzione su Maria Santissima, per meditare su quello che è avvenuto nella casa di Elisabetta e Zaccaria.

La Vergine Maria, dopo aver saputo dall’Angelo che anche sua cugina, ormai avanti negli anni è incinta, si mette in cammino e in “fretta” va da Elisabetta per dare il suo aiuto. Perché in fretta?

L’atteggiamento di Maria non è semplice curiosità o incredulità rispetto alle parole dell’Angelo.

Non dobbiamo nemmeno confondere la sua “fretta” alla fuga dalle proprie responsabilità. La “fretta” che spinge il Cuore della Madonna è una “fretta” che prende origine dal desiderio di condividere, con la cugina Elisabetta, la gioia vissuta nel vedere la promessa di Dio compiuta attraverso il suo umile “SI”.

Gioia, la sua, che è frutto dello Spirito Santo e che si traduce in gesti concreti, che la spinge ad uscire da se stessa, ad andare oltre i suoi bisogni e a guardare alle necessità della cugina, mettendo a disposizione con grande amore e generosità parte del suo tempo, donandogli il suo aiuto.

Maria è Colei che porta il Signore, che lo dona, che lo adora. Attraverso di Lei, Cristo inizia il suo cammino nel mondo. Prima tra questi ad averne fatto esperienza è Elisabetta e lo si capisce dalle parole che ha pronunciato appena ha udito il suo saluto: “Benedetta tu tra le donne e benedetto il frutto del tuo grembo”.

Spesso capita anche a noi, nella vita di tutti i giorni, qualcosa di bello e quando riceviamo una bella notizia, siamo spinti a correre per condividerla con qualcuno. Lo stesso dovrebbe accadere per il Vangelo. Maria ci suggerisce di non restare fermi nelle nostre convinzioni e opinioni, ma di muoverci verso i fratelli e le sorelle che aspettano il nostro aiuto, la nostra testimonianza gioiosa.

Tutte le nostre azioni dovrebbero essere un’esperienza del passaggio di Gesù nella nostra vita e in quella di coloro che il Signore pone sul nostro cammino.

In questo periodo di Avvento pensiamo spesso a Maria: guardando Lei chiediamoci se la nostra testimonianza è spinta dall’urgenza di annunciare al mondo ciò che Dio ha fatto per noi e chiediamo al Signore di donarci un nuovo slancio interiore, per condividere con gli altri tutto ciò che siamo e che abbiamo.

 

in Evidenza

“È apparsa la grazia di Dio”
Una nascita che cambia la storia

“Prese con sé la sua sposa”
Il sogno di San Giuseppe

Mai soli
25 anni di grazia

CALENDARIO EVENTI

Area donazioni

L'Opera Nostra Signora di Fatima nata per la generosità di chi ha donato tutto per la maggior Gloria di Dio, si sostiene con il contributo libero di quanti devolvono a suo favore offerte. Chi volesse contribuire può farlo in vari modi:

Aiuta l'opera |

DONA ORA

Con una piccola donazione puoi riaccendere la speranza di uomini, donne e bambini in Brasile e, anche in Italia...

Dona alla fondazione

La Rivista ufficiale della
Famiglia del Cuore Immacolato di Maria

ABBONATI ALLA RIVISTA |

NEWSLETTER

La newsletter è uno strumento per rimanere sempre in contatto con noi e per essere sempre aggiornati sulle principali attività della Famiglia del Cuore Immacolato di Maria. Iscrivendoti riceverai gratuitamente notizie brevi, links ad articoli.

Pillole di SpiritualiTà