MENU

NEWS

Il Signore ci chiama a cose grandi!

Una "missione" a difesa della vita

di Francesca Carpita

Mi chiamo Francesca, sono sposata da 18 anni con Pier Nicola e abbiamo tre figli. Con mio marito, fin dai tempi del fidanzamento, ho condiviso l’amore per la difesa della vita e la passione per la conoscenza della verità che la Chiesa propone sul matrimonio e famiglia e sulla procreazione responsabile. Faccio un passo indietro: se sono qui a scrivere è perché la mia cara nonna, oggi novantenne, ha rifiutato di abortire.  All’epoca, infatti, non era facile per una ragazza giovane crescere in solitudine una figlia senza sposarsi (mio nonno le ripudiò entrambe), dicendo sì alla vita.

Devo a questo miracolo nato dal sacrificio di mia nonna la mia stessa vita. Ed è forse anche per questo motivo che quando un’amica, nel lontano 2005, mi propose di frequentare un corso per diventare insegnante dei metodi naturali io ho acconsentito. All’epoca avevo già sentito parlare di metodi naturali da parte un Padre Cappuccino che teneva corsi di preparazione al fidanzamento e alla vita matrimoniale.  Avendo frequentato questi corsi con il mio allora fidanzato (e ora marito) ho iniziato ad intuire la bellezza di un cammino di santità per gli sposi che passi attraverso il dono totale dato e ricevuto di sè stessi. Ho avuto successivamente una conferma tangibile di ciò attraverso l’insegnamento del Metodo dell’Ovulazione Billings® ad altre coppie, più o meno giovani. Attraverso di loro ho potuto conoscere la realtà di una parte del popolo di Dio alla quale pochi hanno accesso e che dona speranza nel futuro.  

Il MOB (Metodo dell’Ovulazione Billings®) è un metodo di regolazione naturale della fertilità messo a punto grazie all’intuizione di una coppia di coniugi, medici cattolici australiani (John ed Evelyn Billings). A partire dal 1953 essi hanno studiato la possibilità, da parte della donna, di conoscere la propria fertilità attraverso la semplice osservazione di alcuni segni/sintomi presenti nel suo corpo e poi hanno diffuso il metodo in tutto il mondo, proprio a partire dagli anni ’60 segnati dall’avvento delle prime pillole anticoncezionali e della rivoluzione sessuale. Grazie al MOB i coniugi possono riconoscere con esattezza quali siano i giorni fertili e quelli infertili per la donna aprendosi ad una procreazione veramente responsabile, frutto dei sereni momenti di unione sponsale necessari per la crescita del loro amore.

Oggi faccio parte dell’associazione MOB Toscana che riunisce tutte le insegnanti abilitate all’insegnamento del Metodo Billings in Toscana e che offrono la propria professionalità a tutte le donne che desiderino conoscere la propria fertilità, a tutte le coppie in cerca di una gravidanza o che, per gravi e fondati motivi, debbano distanziare/evitare un concepimento. Il servizio è professionale e gratuito per espressa volontà dei coniugi Billings.

Nella mia esperienza quasi ventennale di insegnamento del metodo Billings posso dire di aver avuto ed avere il grande privilegio di conoscere molte coppie nel loro sacrario più intimo: la sessualità. Cerco di insegnare loro non tanto una tecnica, ma uno stile di vita di apertura e di fiducia. Le coppie che ho incontrato in questi anni sono le più disparate: fidanzati che vivevano la castità prematrimoniale e volevano prima del matrimonio apprendere la fisiologia della donna e che grazie al Billings hanno iniziato a dialogare sulla sessualità, sul loro progetto familiare e sui figli che avrebbero desiderato avere e che, poi, da giovani sposi, mi hanno confidato che questo era stato un grande dono per il loro matrimonio.

Ci sono state anche donne che si sono presentate alle soglie della menopausa intuendo la bontà dell’imparare a conoscersi e che, pertanto, con tanta determinazione hanno voluto apprendere il metodo Billings sebbene fossero in un periodo della vita in cui la fertilità va scemando e le irregolarità del ciclo possono spaventare.

Ho conosciuto ancora donne che avevano utilizzato la contraccezione o avevano fatto ricorso alla cosiddetta “fecondazione artificiale” e che ne erano rimaste profondamente ferite, con l’apprendimento del metodo hanno ritrovato fiducia in loro stesse ed hanno sperimentato nella loro coppia che cosa significhi pari dignità di entrambi i coniugi.

Ho conosciuto infine coppie che, nonostante molti tentativi, non sono riuscite ad avere in dono un figlio. Ho vissuto insieme a loro il senso di impotenza e di apparente sconfitta, ho intuito la loro profonda sofferenza ma questo ha anche insegnato a tutti noi che la vita ed i figli sono un dono. Molte di loro si sono poi rivolte all’affido e all’adozione, insegnandoci che c’è amore fecondo anche nella infertilità biologica.

Le insegnanti del metodo negli ultimi anni si sono specializzate anche in percorsi rivolti alle più giovani:

  • corsi Mamma-figlia, laboratori esperienziali rivolti alle bambine (10-12 anni) accompagnate dalle loro mamme alla scoperta della loro fertilità, femminilità, bellezza, amicizia e amore, in cui le ragazzine iniziano ad imparare in modo bello e coinvolgente come funziona il loro corpo e la bellezza e la meraviglia della vita. È bello vedere le ragazzine imparare a conoscersi e le mamme che le supportano in questo percorso.
  • Percorsi “Ragazze anima e corpo” rivolti a ragazze (13-15 anni) per approfondire ulteriormente il tema della conoscenza di sé, dell’affettività e della sessualità.
  • Incontri “papà-figlio”, fatti da sensibilizzatori uomini, che permettono al papà e al figlio preadolescente (11-13 anni) un cammino insieme verso la scoperta e l’approfondimento dei legami affettivi e dello sviluppo sessuale.

L’insegnamento del Metodo per me è sempre stato un incontro personale con donne o coppie che si affidano e da cui sicuramente ricevo molto di più di quello che riesco a donare. È un modo di servire la Chiesa servendo i coniugi in uno degli aspetti del matrimonio più importanti, ma probabilmente anche più avversati. Nel mondo attuale del “tutto e subito”, dell’edonismo sfrenato in cui più o meno tutti siamo immersi, pare impossibile proporre la continenza periodica, il dominio di sé, dei propri istinti a favore di un dono di amore reciproco che porti ad una conoscenza profonda e che rappresenti l’antidoto all’infedeltà, all’indifferenza, all’egoismo. Posso testimoniare insieme a mio marito che questo cammino, talvolta faticoso e mai scontato, porta alla gioia, al dialogo, alla pari dignità vissuta tra uomo e donna nel matrimonio. Educa quindi al dono di sé quotidiano, impegno per eccellenza dei coniugi, dono dato e ricevuto che nutre l’amore sponsale e da cui scaturisce anche la vita.

Concludo con un invito: donne che leggete, coppie che state leggendo, provate a contattare un’insegnante abilitata per conoscere la vostra fertilità, non ne rimarrete delusi! Non abbiate paura! L’insegnante del Metodo Billings® lo sperimenta in primo luogo su di sé e ha vissuto gli stessi problemi, le stesse paure, gli stessi dubbi ma li ha superati grazie al sostegno del coniuge, all’accompagnamento di sacerdoti e di altre coppie più avanti nel cammino. E allora coraggio! Non temete! Il Signore ci chiama a cose grandi!

 

PER APPROFONDIRE

https://www.metodobillings.it/

www.confederazionemetodinaturali.it

www.metodinaturali.it

www.fecunditas.it

 

 

in Evidenza

“Tu, almeno, cerca di consolarmi”
I primi sabati del mese

La confidente del Cuore Immacolato
Suor Maria Lucia di Gesù: l’ultima dei pastorelli a lasciare questo mondo

La spiritualità di Santa Giacinta di Fatima
“La trovai con la stessa gioia di soffrire”

CALENDARIO EVENTI

Area donazioni

L'Opera Nostra Signora di Fatima nata per la generosità di chi ha donato tutto per la maggior Gloria di Dio, si sostiene con il contributo libero di quanti devolvono a suo favore offerte. Chi volesse contribuire può farlo in vari modi:

Aiuta l'opera |

DONA ORA

Con una piccola donazione puoi riaccendere la speranza di uomini, donne e bambini in Brasile e, anche in Italia...

Dona alla fondazione

La Rivista ufficiale della
Famiglia del Cuore Immacolato di Maria

ABBONATI ALLA RIVISTA |

NEWSLETTER

La newsletter è uno strumento per rimanere sempre in contatto con noi e per essere sempre aggiornati sulle principali attività della Famiglia del Cuore Immacolato di Maria. Iscrivendoti riceverai gratuitamente notizie brevi, links ad articoli.

Pillole di SpiritualiTà

O sappiamo trovare il Signore nella nostra vita ordinaria, o non lo troveremo mai. (San Josemaría Escrivà)