MENU

NEWS

La gioia di stare con Cristo

“Signore più volete dare, più fate desiderare”

di Chiara e Andrea Frassinetti

Abbiamo iniziato a seguire le catechesi della Famiglia del Cuore Immacolato di Maria a Prato, spinti dalla “sete”. Non potevamo immaginare quanto ci avrebbe coinvolto e a quanta grazia avrebbe aperto la strada per la nostra famiglia. 

Siamo impegnati da tempo, con l’aiuto del nostro padre spirituale, nel Cammino di Betlemme, un cammino di preghiera eremitica e per questo individuale. Ma sin dai tempi del fidanzamento, abbiamo sentito il desiderio di una vita comunitaria alla quale non riuscivamo a dare una forma. È stata una esigenza mai sopita, ma anzi resa ancora più pressante con l’arrivo dei figli. Ci troviamo in un periodo storico in cui essere cristiani è diventata una sfida controcorrente, tutto è messo in discussione, a partire dalla natura dell’uomo e della famiglia. L’insegnamento dei genitori non basta più, perché presto il mondo dice ai ragazzi che ciò che noi gli abbiamo proposto è bigotto, obsoleto, antropologicamente sbagliato, addirittura si viene accusati di non aver rispetto delle diversità e scelte altrui. 

Ma Maria è venuta in nostro soccorso, offrendoci una comunità di sacerdoti, consacrati, famiglie dove stare è bello, dove la Verità è ancora insegnata, dove si vive, si rende tangibile, la gioia di stare con Cristo. È stata un po’ la quadratura del cerchio, il mettere insieme i pezzi di ciò che avevamo vissuto e quello che stavamo ancora cercando. Abbiamo trovato una sintesi perfetta dei desideri del nostro cuore. Come anche la valorizzazione del matrimonio come sacramento e sacramento per la missione, come abbiamo imparato ai seminari di Mistero Grande e qui visto vivere pienamente. 

Gesù attraverso l’amore degli Sposi si mostra visibilmente agli altri. Ma da soli non possiamo. Abbiamo bisogno dei Sacerdoti, delle Suore che ci invitano a centrare il bersaglio e a raddrizzare il sentiero. In un’unità di amore e di intenti che rende concreta agli occhi umani la Santissima Trinità.

Santa Teresina di Lisieux diceva a Dio: “Signore più volete dare, più fate desiderare”.

Entrare nella Famiglia del Cuore Immacolato di Maria il due giugno è stato l’inizio del compimento di questo desiderio, con la tangibile sensazione che Maria ci ha preso per mano e ci accompagna lungo il cammino.

 

in Evidenza

Tre cuori e un'anima sola
La storia del nostro piccolo Giovanni

Doni di vita
I doni dello Spirito Santo nella vita del cristiano

Una giornata in Famiglia
Santuario Gesù Bambino di Praga (Arenzano) e Santuario Madonna della Guardia (Ge)

Un tesoro prezioso
Insieme, nella Volontà di Dio

CALENDARIO EVENTI

Area donazioni

L'Opera Nostra Signora di Fatima nata per la generosità di chi ha donato tutto per la maggior Gloria di Dio, si sostiene con il contributo libero di quanti devolvono a suo favore offerte. Chi volesse contribuire può farlo in vari modi:

Aiuta l'opera |
Ogni 13 del mese

DONA ORA

Con una piccola donazione puoi riaccendere la speranza di uomini, donne e bambini in Brasile e, anche in Italia...

Dona alla fondazione

La Rivista ufficiale della
Famiglia del Cuore Immacolato di Maria

ABBONATI ALLA RIVISTA |

NEWSLETTER

La newsletter è uno strumento per rimanere sempre in contatto con noi e per essere sempre aggiornati sulle principali attività della Famiglia del Cuore Immacolato di Maria. Iscrivendoti riceverai gratuitamente notizie brevi, links ad articoli.

Pillole di SpiritualiTà

Il tuo lavoro dev'essere orazione personale, deve trasformarsi in una splendida conversazione con il nostro Padre celeste. (San Josemaría Escrivà)